Social Media Marketing

Piano editoriale per i social: come crearlo

Pubblicato il
Come creare piano editoriale per i social
Per avere successo sui social hai bisogno di un piano editoriale. Ebbene sì, la tecnica “pubblico quando voglio” non funziona e neppure quella che si nasconde dietro il “tanto mi verrà sempre in mente qualcosa da pubblicare”.
Avere un piano editoriale per i social ti permette di non rimanere mai a corto di idee e di non temere più la sindrome da figlio bianco, detta anche blocco dello scrittore. Ma cos’è un piano editoriale e come si crea un piano editoriale per i social? Sicuramente ne avrai sentito parlare, ma vediamo di fare un po’ di chiarezza sull’argomento.

Cos’è un piano editoriale

Per risponderti, prendo in prestito una definizione da un articolo trovato su Ninja Marketing:
Un piano editoriale è un insieme di azioni strategiche, che puntano al raggiungimento di un determinato target e di un certo obiettivo, quantitativamente e qualitativamente misurabile.
Troppe parole tutte insieme. “Insieme di azioni strategiche”, “target” e “obiettivo”. Prima delle azioni strategiche, devi capire:
  • a chi ti vuoi rivolgere
  • chi sono le persone/clienti (target) che seguiranno i tuoi profili
  • cosa vuoi comunicare loro (obiettivo)
  • che immagine vuoi dare del tuo prodotto o della tua azienda.
Ricordati sempre che le persone stanno sui social per cazzeggiare” e non c’è niente di più vero, basta che pensi un attimo al motivo per cui ogni mattina, quando ti siedi sulla fredda tazza del water, ti metti a guardare le stories di Instagram (e dimmi se non sto dicendo la verità!) E grazie a questa “rivelazione”, hai già capito quanto la soglia dell’attenzione di un uomo medio è alta… specie a quell’ora! Prima di pensare ad un piano editoriale per i social, ma anche per il blog del tuo sio,  pensa a questo.

Ma piano editoriale o calendario editoriale? Qual è la differenza

Domanda assolutamente lecita, nulla da dire, in effetti. Di primo acchito potrebbero sembrare uno il sinonimo dell’altro, in fondo la parola “editoriale” appare in entrambi e questo già ti fa capire che sono strettamente correlati. calendario-editorale-social Il piano editoriale è la guida che ti accompagnerà nella gestione dei tuoi profili social, il calendario è la lista di appuntamenti che hai durante la settimana. Sostanzialmente, il piano editoriale ti dice cosa e quanto postare, il calendario ti dice quando.  [Tweet “il piano editoriale ti dice cosa e quanto postare, il calendario ti dice quando. “]

E quindi… come creare un piano editoriale per i social?

Studia tutto quello che puoi studiare

La prima fase è quella dello studio, l’abbiamo appena detto. Non c’è scampo, devi studiare il tuo brand, il tuo pubblico, i tuoi competitor e il pubblico dei tuoi competitor. Sarà un lavoro lento e molto lungo, ma più lo delinei e più sarai sicuro di fare centro in un secondo momento.

Pensa a cosa pubblicare

Prendi ispirazione dal web, lascia spazio alla tua inventiva e comincia a pensare a cosa potresti pubblicare sui tuoi canali. All’inizio non sarà facile, ovviamente non sai ancora cosa funzionerà e cosa no, ma è proprio questo il bello, è come se avessi a disposizione un foglio bianco e dovessi cominciare a disegnare, non sai ancora come uscirà il disegno, ma intanto cominci con i primi tratti, fino a poi delineare bene il soggetto. Il social media marketing è più o meno così. Prima provi, poi modifichi.

Decidi quando pubblicare

Il problema del “quando” è sempre un tasto dolente che segue quello del “come”. All’inizio, ovviamente, non saprai quando il tuo pubblico è online o più attivo, dovrai tirare a indovinare. Esatto, dovrai tentare, tentare e ancora tentare, fino a che la sezione degli Insights di Facebook, Instagram o di qualsiasi altro social tu stia utilizzando, non ti rivelino l’orario e il giorno in cu il tuo pubblico è online. Piano editoriale per i social Non è necessario postare ogni giorno su tutti i social, ma questo lo vedrai con il tempo e con l’esperienza e studiando un po’.

Monitora e analizza

La fase successiva a quella della pubblicazione dei primi contenuti del tuo piano editoriale, è quella dell’analisi e del monitoraggio dei risultati. Hai definito gli obiettivi vero? Che sia il numero di commenti, che sia il numero di click sulla call to action, che sia il numero di condivisioni per post non ha importanza, basta che tu li abbia definiti e possa arrivare a delle conclusioni. Creati un file excel con tutti i dati, realizza grafici, cerca di trovare il tuo metodo di lavoro e di analisi dei risultati.

Modifica il piano editoriale per i social

Una volta fatta l’analisi dei risultati, puoi tirare le somme e vedere cosa tenere e cosa cambiare del tuo piano editoriale per i social. Qualcosa sarò andato bene, qualcosa si potrà migliorare, qualcos’altro lo dovrai proprio eliminare, anche se a te sembrava l’idea del secolo. Modifica e modella il tuo piano editoriale continuamente, fallo crescere ed evolvere nel tempo, di pari passo con il tuo pubblico.

Il mio Piano Editoriale per i social da scaricare

Anche io come tutti sono stata una principante, ma grazie all’esperienza acquisita, ora sono riuscita a creare un template di Piano Editoriale per i social perfetto, che utilizzo sempre sia per me che per i miei clienti. Ho pensato di regalartelo.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.