FacebookInstagramSocial Media Marketing

Quanto tempo spendi su Facebook e Instagram? Il nuovo tool per saperlo

Quanto spendi su facebook

Quanto tempo spendi su Facebook e Instagram? Probabilmente troppo, come me.

Il nostro smartphone è sempre sul comodino, pronto per essere consultato, sul tram, in treno o in autobus non si leggono più libri, ma ci si aggiorna sulle vite altrui entrando su Facebook e Instagram un milione e mezzo di volte durante il giorno.

Una ricerca di Hootsuite e We are Social relativa al 2018 ci mostra quanto tempo gli italiani spendono giornalmente sui social, che nello specifico equivale a quasi 2 ore al giorno. 

quanto tempo spendi su facebook

Questo dato può, da un parte, spaventarci, dall’altra invece farci rendere conto di quanto le persone siano sempre più presenti sui social e quanto queste piattaforme siano importanti per chi vuole fare marketing e arrivare a vendere i propri prodotti e servizi in un bacino sempre più ampio.

Detto questo, torniamo alla novità di Facebook: un tool per monitorare il tempo speso su Instagram e Facebook. 

Facebook, nel suo Newsroom, annuncia che l’introduzione di questo tool per gestire e controllare il tempo speso su queste due piattaforme è stato pensato e realizzato in collaborazione con degli esperti della salute mentale, per venire incontro alle esigenze del proprio pubblico.

Facebook si fa paladino della nostra salute.

Insieme a questa nuova funzione interna alle due app (Facebook e Instagram) alla sezione “impostazioni”, non ancora disponibile per tutti, sarà anche possibile attivare delle notifiche che ci avvisino quando raggiungiamo il limite massimo di tempo che ci siamo imposti di spendere sui social. 

Ma vediamo bene come funzione.

Quanto tempo spendi su Facebook e Instagram?

L’immagine che vedi qui sotto è quella che lo stesso Facebook ha pubblicato quando ha comunicato la notizia. Dal momento che, come abbiamo detto, la funzione non è ancora disponibile per tutti (nonostante l’aggiornamento della app), ci baseremo su questi screenshot per capire come funziona.

quanto tempo spendi su facebook e instagram

Instagram

Accedendo al nostro profilo Instagram, all’interno della sezione “impostazioni” (“setting” per chi lo utilizza in lingua ingles), troveremo la dicitura “la tua attività” (Your activity), qui un grafico ti mostrerà il tempo speso sulla piattaforma social, giorno per giorno. 

Appena sotto il grafico, una funzione di permette di impostare un “reminder”, che ti notificherà il momento in cui avrai raggiunto il tempo massimo che ti sei imposto sui social. Facciamo un esempio.

Se vogliamo passare su Instagram non più di 50 minuti al giorno, imposteremo in questa sezione “50 minuti” e al raggiungimento di questa soglia, ci arriverà una avviso.

Sempre da questa schermata possiamo anche decidere quali notifiche vogliamo vedere e quali no, per cercare di tenere sempre sotto controllo il tempo speso su Instagram, e non farsi distrarre da notifiche inutili.

Possiamo renderle completamente mute o possiamo decidere di non ricevere notifiche nelle prossime ore. 

Facebook

Il procedimento su Facebook è praticamente identico. Sempre dalla app, andiamo su “impostazioni” e da qui cerchiamo la voce “il tuo tempo su Facebook” (Your time on Facebook), per scoprire quanto tempo al giorno spendiamo (o perdiamo) su questa piattaforma.

Allo stesso modo, sotto il grafico che ci illustra l’andamento della nostra attività, troviamo le due funzioni di cui abbiamo parlato per Instagram, quella relativa alla gestione vera e propria del tempo e quella relativa alle notifiche.

Conclusioni e considerazioni

Quando Facebook ha annunciato l’arrivo di questo nuovo tool, si è giustificato dicendo

We want the time people spend on Facebook and Instagram to be intentional, positive and inspiring

Che letteralmente significa “vogliamo che il tempo speso su Facebook e Instagram sia intezionale, positivo e ispirazionale”… personalmente, è questo che mi fa pensare.

Siamo talmente incapaci di gestire il nostro tempo sui social, che abbiamo bisogno che le stesse piattaforme social ci forniscano un tool per farlo? Non stiamo un po’ esagerando?

Capisco l’utilità di questa funzione, ma onestamente credo che dovremmo essere noi stessi a darci dei limiti e a capire quanto il tempo speso al di fuori dei social sia importante per noi stessi. 

Io sono la prima ad avere una dipendenza dallo smartphone e non voglio giustificarmi dicendo che è “per questioni di lavoro”, la dipendenza ce l’ho eccome, ma cerco di controllarmi.

Secondo Facebook è importante essere consapevoli del tempo speso sulle sue piattaforme, perchè vuole essere sicuro che questo tempo sia ben speso e che ci faccia venire voglia di tornare perchè ci è utile farlo e non perchè è un passatempo.

Quello che penso, in realtà, è che ognuno di noi dovrebbe già essere ben consapevole del motivo per cui apre ogni giorno il proprio profilo Instagram o Facebook e l’uso che fa del tempo speso qui, non credi?

Come limitare il tempo speso su Facebook e Instagram autonomamente

Per concludere ti dico come io stessa cerco di gestire il tempo sui social.

  1. Durante la giornata di lavoro tengo il telefono silenzioso e cerco di rispondere solo ed esclusivamente alle chiamate
  2. Dopo cena lascio il telefono in un’altra stanza e mi godo il tempo con il mio compagno o con gli amici
  3. Tengo aperti i social nelle finestre del browser solo ed esclusivamente quando devo fare qualcosa per lavoro
  4. Durante la pausa pranzo cerco di non stare attaccata al cellulare, ma piuttosto di leggermi un libro o guardarmi un film
  5. Mi ritaglio un momento della gioranta per fare un controllo generale delle pagine che seguo per i miei clienti e uno per dedicarmi all’interazione con gli utenti, dopo di che, chiudo tutto.

Detto questo, sarei curiosa di sapere cosa pensi tu di questa nuova funzione e come fino ad oggi hai gestito il tuo tempo sui social. Aspetto di leggerti nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.